Spettatori cinematografici a Roma negli anni Cinquanta

15 febbraio 2013
Annunci

Sicurezza

9 giugno 2009

Veronica and her Body Guard

31 maggio 2009

Ho sempre sognato di occuparmi di cronaca rosa. Mi vedevo già con tailleur rosa e rossetto rosa, capello ossigenato e l’aria sognante di una vecchia adolescente che abbia appena finito di leggere un romanzo di Liala. E poi, a parte gli scherzi, si fa una bella vita, con la cronaca rosa. Poi, verso i 60 anni, un bel libro di costume e società, e vai. Consegnata alla storia del Bel Paese.

Oggi vedo una ghiotta occasione per realizzare in un breve post il mio sogno.

Daniela Santanché rivela a Libero (non è un supplemento di Chi?, è un quotidiano di politica, informazione e cultura) che Veronica Lario ha da molto tempo un nuovo compagno. Trattasi del capo del servizio di sicurezza di Villa Macherio. Somiglierà a Kevin?

Berlusconi «ha tentato di tutto per tenere ugualmente in piedi la famiglia. Ha rinunciato ad avere al fianco la sua donna, ha accettato che l’Italia non avesse una first lady, ha messo da parte il suo orgoglio di uomo. Con la moglie ha fatto un patto: andiamo avanti, non sfasciamo tutto, ha pensato ai figli, ai nipotini. Insomma, ha fatto quello che pochi uomini, soprattutto nelle sue condizioni, avrebbero il coraggio di fare. Ha accettato ciò che pochi uomini accettano» (Corriere della Sera).

Immagino Berlusconi che piange e sospira sulle spalle (?) della Santanché in Sardegna, durante una di quelle tristi feste piene di veline ma prive di senso, perché lei non c’è. E Briatore che fa «E dai Silvio! Con tutta sta f… che gira!». Ci siamo stati un po’ tutti a queste feste. Il primo che piange perché lei non c’è finisce chiuso al bagno, poverino …

E poi che volete che vi dica? Oltre che per i romanzi di Liala, faccio le quattro del mattino anche per quei vecchi film con Amedeo Nazzari ragazzo padre. Sono fatta così. Lo capisco, a Silvio.


Mexico Express

28 aprile 2009

Nicola Okin Frioli è un fotografo italiano che da tanti anni vive in Messico. E affronta con i suoi strumenti la paura generata dalla febbre suina.

Ecco una delle immagini della galleria che sta aggiornando in tempo reale sul suo sito

n1h1_pig_flu_08

Alla lunga, siamo tutti uguali

22 aprile 2009

Dalla rivista Pediatrics: Analisi dell’effetto dei videogames violenti sull’aggressività dei bambini e degli adolescenti di culture differenti (quella statunitense, considerata una cultura “violenta” e quella giapponese, considerata una cultura “non violenta”).

A breve termine: l’aggressività stimolata dai videogiochi violenti viene modulata dall’ambiente culturale, infatti si osserva una differenza significativa tra i ragazzi americani e quelli giapponesi.

A lungo termine: gli indici di aggressività tendono a raggiungere valori simili nei due gruppi, specialmente se l’esposizione è avvenuta nei soggetti più giovani.

N.B. Negli Anni 80 la media settimanale di ore trascorse dagli adolescenti americani ai videogiochi era di 4 ore; nel 2000 è salita a 13 ore.


Presi Per Caso

19 aprile 2009


Quello che ho ascoltato l’altra notte all’Alpheus non era un concerto. Molto di più. Era il doppio sei uscito da un lancio di dadi gettati controvento, un bicchiere di vino corposo alzato alla luna, la faccia cattiva di un vecchio clown, la ruga di un marinaio consumato dal sole.


Ascoltare i Presi per Caso, gruppo di ex detenuti i cui complessivi anni di galera sono inferiori solo al numero delle ovazioni che il pubblico tributa loro all’inizio di ogni nuovo pezzo, è un’esperienza che ti strappa sorrisi e che ti fa pensare. Alla fine una spallata butta giù tutte le giudiziose certezze e le idee perbene che credevi di avere.


Sondaggio Di Girolamo

17 aprile 2009

Giacomo di Girolamo ha detto che non darà nemmeno un centesimo di euro per gli aiuti ai terremotati.

NB: alle 23.50 del 16 aprile il sito Marsala.it, dove è pubblicato il testo di Di Girolamo, è inaccessibile (forse per un sovraccarico). Il testo lo trovate anche qui.