Effetti collaterali

Dal New England Journal of Medicine, una delle più autorevoli pubblicazioni mediche del mondo (Volume 360 — April 16, 2009 — Number 16):

L’organizzazione non governativa IBC (Iraq Body Count, http://www.iraqbodycount.com) registra il numero delle morti violente dei civili iracheni. Un gruppo di studiosi inglesi ha analizzato i dati del quinquennio 2003-2008.

Civili uccisi 91.358:

  • 10.027 durante l’invasione USA e i 2 assedi a Fallujah;
  • 60.481 causati da bombe, esecuzioni, torture, e attentati;
  • 20.850 non riconducibili a un evento specifico.

Le donne e i bambini sono le vittime più numerose delle azioni a distanza, di natura indiscriminata. Gli uomini rappresentano circa il 90% delle vittime di azioni calcolate e selettive.
Gli autori dell’articolo si appellano alla responsabilità morale di tutti coloro che sono coinvolti in questo eccidio, in nome dei principi fondamentali dei diritti umani.

Annunci

2 Responses to Effetti collaterali

  1. Giovanni ha detto:

    91.358 civili uccisi, pari a oltre 300 (trecento) volte il numero dei morti del terremoto in Abruzzo. Non per fare ragioneria obituaria, ma solo per dare il senso delle proporzioni.

  2. diomedi ha detto:

    …possiamo anche dire 300 x 300: 300 al quadrato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: