Trenitalia, altro che low cost, le tariffe sono aumentate. Del 30%!

Dal primo aprile sono partite le nuove tariffe Trenitalia.

La notizia comparsa sui giornali è che Trenitalia ha (avrebbe) introdotto il biglietto low cost per l’Eurostar Alta Velocità (AV)  a 33 euro (sulla tratta Roma-Milano, una delle più redditizie).

Titoloni e prime pagine. Ma la sòla è dietro il click.

Fino al 31 marzo, acquistando il biglietto di seconda classe on line il prezzo era 67,50 euro. Si godeva, per l’acquisto on line, di un piccolo sconto del 5% rispetto all’acquisto in agenzia o in biglietteria. Inoltre, fino a 24 ore prima della partenza si poteva anche acquistare la tariffa “Amica” a 54 euro (con qualche limitazione sul cambio di prenotazione e salvo la disponibilità di posti a quella tariffa).

Oggi, quello stesso biglietto di seconda classe acquistato on line costa 75,10 euro, il che vuol dire che il prezzo è aumentato di circa l’11%. Non finisce qui.

La tariffa “Amica” sui treni AV non esiste più. Ci sono altri sconti.

  • Per esempio, la tariffa “Premium“, 15% di sconto con qualche limitazione (simile alla tariffa Amica): il biglietto costa 67 euro, solo che bisogna comprarlo almeno 7 giorni prima.
  • Con 15 giorni di anticipo si acquista la tariffa “Special“, 30% di sconto ma molte limitazioni sul cambio di biglietto.
  • È solo con 30 giorni di anticipo, salvo disponibilità, che si può acquistare la tariffa “Super“, 60% di sconto e biglietto bloccato: o lo usi o lo perdi, niente rimborsi o cambi prenotazione, vale solo per la seconda classe. Ma sui treni Milano-Roma e Milano-Napoli si applica con uno sconto differenziato (che infatti è un po’ meno del 60%). Questo è appunto il biglietto spacciato come low cost a 33 euro (35 euro Mi-Na).

Riassunto finale: Trenitalia ha alzato i prezzi, diminuito i vantaggi delle tariffe scontate e passa però come la benefattrice che ha finalmente introdotto il low cost sul trasporto ferroviario.

Nota bene 1: questo è il secondo aumento nell’arco di 4 mesi. L’ultimo risaliva alla fine del 2008, quando il biglietto intero in seconda classe costava 56,10 euro. Il che significa che da dicembre 2008 ad aprile 2009 i biglietti del treno Eurostar sono aumentati di oltre il 30%.

Nota bene 2: per la tariffa Super e per la Special, si evince un’altra bella novità: “Il biglietto è nominativo, a bordo treno dovrai quindi esibire un valido documento d’identificazione”. Quindi, se cambi idea e vuoi regalarlo a tua sorella, t’attacchi. O lo usi o lo perdi.

Nota bene 3: qualche anno fa Trenitalia aveva introdotto dei veri treni low cost sulla tratta Roma Milano: i treni partivano e arrivavano rispettivamente dalle stazioni di Roma Tiburtina e Milano Rogoredo, si viaggiava sui vecchi ETR 450 in classe unificata (di fatto, un’unica prima) e il biglietto costava da 9 a 29 euro, a seconda dell’anticipo di prenotazione. Si chiamava TrenOk e non c’è più dall’8 gennaio 2007.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: